Piccoli atti di misericordia

Dennis Lehane

"Nel giugno 1974, il giudice W. Arthur Garrity Jr. dichiarò che, per porre fine di fatto alla segregazione razziale nelle scuole pubbliche di Boston, una percentuale di studenti provenienti dalle scuole superiori prevalentemente nere sarebbe stata portata in autobus a quelle prevalentemente bianche, e viceversa. La prima fase del programma doveva iniziare 12 settimane dopo in due dei quartieri più poveri della città: South Boston, tutta bianca, e Roxbury, prevalentemente nera"

Amo imparare attraverso le buone letture. Nulla sapevo di questo periodo di tensioni dovute alla desegregazione nella zona di South Boston.

Dennis Lehane me lo ha fatto scoprire attraverso gli occhi di Mary Pat, una donna mossa dalla furia della disperazione in un libro tesissimo, che non si preoccupa di sciacquarsi la bocca per scrivere politically correct e che, anzi, trascina in quel gorgo oscuro delle questioni razziali mai veramente risolte.

Schietto, scomodo, urticante. Bello davvero.

Nota a margine ma no troppo

Forse a molti il nome di Dennis Lehane risulta sconosciuto.
Eppure se nomino film tipo Mystic River diretto da Clint Easwood o Shutter island diretto da Scorse, solo per citare i due più famosi, allora so già che i molti di cui sopra diranno: aaaah ma “quel” Dennis Lehane?
Sì, proprio lui, quello che ha scritto anche Quello era l’anno, Gone, Baby Gone (in italia è uscito col titolo “la casa buia”) e molti altri.

Dennis Lehane
Piccoli atti di misericordia
Longanesi, 2023

condividi

Roberta Frugoni
Roberta Frugoni
Messaggio in bottiglia

Scrivimi

Ultimi articoli

ultime letture